scritto da on conserve, preparazioni di base, ricette

7 commenti

Questo post sulla passata di pomodoro home-made nasce ancora una volta, dopo la confettura di meloni con limoni e zenzero, dalla collaborazione con Souheila de lacucinaluminosa.com, e se avete letto il suo blog (se non lo avete ancora fatto, non perdete altro tempo!) sapete che lei è una blogger amante della “cucina sostenibile”, per cui tutti i post e le ricette realizzate insieme hanno origine dalla voglia di affrontare insieme dei problemi che stanno prendendo piede nelle abitudini quotidiane di tutti.

Questa volta l’attenzione è caduta sul POMODORO, un ortaggio splendido, simbolo del nostro paese, ma che non siamo in grado di tutelare, visto che ne importiamo grandi quantità dalla ROSSA CINA, e spesso vengono da li anche quelli all’interno di molte passate, o barattoli che si comprano al Supermercato.
Per non parlare di quei sughi pronti da lanciare sulla pasta all’ultimo momento…ricchi di conservanti e una marea di ingredienti che fanno rabbrividire al solo pensiero!
Ma per tutti i dettagli in merito vi rimando al suo post che è più preciso e ricco di nozioni.

Insomma oggi voglio consigliarvi di leggere sempre l’etichetta, perché è fondamentale sapere cosa si sta per acquistare (e soprattutto mangiare!) e poi se fate un piccolo sforzo potete realizzare una passata o un pomodoro a pezzi, anche aromatico, da soli senza sforzi da gigante, quindi amici….tutti a pomodorare!

passata pomodoro home made Leggi Tutto > Read more

scritto da on primi piatti, ricette

12 commenti

vellutata-di-zucca-thumb

È arrivato l’autunno, con i suoi colori ed i suoi sapori, e per inaugurare la stagione vi propongo una vellutata di zucca con crema di parmigiano!
Prodotti di stagione, colori caldi che riscaldano il cuore e un sapore delicato per una zuppa “morbida e avvolgente” per le prime sere d’autunno da passare a coccolarsi in casa!

Di questa stagione amo il clima, i colori e i frutti che ci offre la nostra terra. Adoro fare passeggiate nei parchi o nei boschi coperti dalle foglie cadute a terra, con quell’inconfondibile profumo nell’aria che riesce a sovrastare ogni pensiero e ti culla in un mare di dolci riflessioni positive!una vellutata di zucca con crema di parmigiano

In questa ricetta ho utilizzato una zucca a pasta gialla, quella più comune dalla forma tondeggiante tutta arancione, è ottima perché bella polposa e non troppo acquosa, e poi è un ortaggio ricco di minerali, vitamine A, B ed E, quest’ultima molto importante grazie alle sue note proprietà antiossidanti, e ricca di Betacarotene.

ingredienti:

  • 600gr di polpa di zucca
  • 1 patata media(100gr)
  • 2 rametti di rosmarino
  • 3 foglie di alloro
  • 1 cipolla bianca
  • Peperoncino a piacere

per la crema di parmigiano:

  • 200ml di latte
  • 30gr burro
  • 2 cucchiaini di farina
  • 40 gr parmigiano grattugiato
  • Semi di zucca e crostini per guarnire

una vellutata di zucca con crema di parmigianoUnite il rosmarino e l’alloro in un mazzetto e legateli con spago da cucina.
In una casseruola mettere un filo d’olio, far rosolare la cipolla e il peperoncino sminuzzati, quando la cipolla imbiondisce unire la polpa di zucca e la patata sbucciata fatte a dadini, coprite con acqua, salate e unite il mazzetto di odori, lasciate cuocere con fiamma bassa per circa 30 minuti.
Passato il tempo di cottura eliminate il mazzetto di odori e con un frullatore ad immersione riducete la zuppa in una crema vellutata.
Mentre lasciate intiepidire, in un piccolo pentolino fate sciogliere il burro, unite i 2 cucchiaini di farina e unite il latte, quando sfiora il bollore aggiungete il parmigiano e mescolate bene con una frusta per ottenere una crema corposa e liscia.

Versate la vellutata di zucca nel piatto, aggiungete la crema di parmigiano e cospargete con i semi di zucca e qual che crostino di pane.
Enjoy!

scritto da on antipasti e aperitivi, contorni, ricette, secondi piatti

2 commenti

insalata-zucchine-feta-thumb

Questo è l’ultimo post della stagione, una ricetta che porta con se tutto il sapore dell’estate: un insalata di zucchine e feta con le acciughe. La ricetta è adatta a tutti perchè gustosa ma anche molto leggera e quindi una “ricetta light” per chi è a dieta dopo i stravizi delle vacanze!

Ah, le vacanze!!! Ormai sono solo un piacevole ricordo, visto che siamo tornati tutti ai nostri impegni ed ai ritmi della vita di città, ma sapete, a volte a me basta assaporare un piatto dai sapori e dai colori estivi per tornare a sognare spiagge bianchissime e assolate e sentire quasi il rumore del mare….godiamo tutti di questi ultimi giorni d’estate, magari portando in tavola questa bella insalata gustosa!

insalata di zucchine e feta con acciughe

ingredienti (x 2 persone):

  • 4 zucchine
  • 150 gr feta
  • 8 filetti di acciughe
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • Olive nere (a piacere)
  • 1/2 limone (solo il succo)
  • origano
  • 1 peperoncino fresco
  • olio, sale e pepe

Grigliate le zucchine su una piastra bollente, e mettetele da parte. Preparare la salsa della marinata, spremendo in una ciotola il mezzo limone, unite 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, mezzo cucchiaio di origano, salare e pepare a piacere,  poi sbattere energicamente con una forchetta per amalgamare il tutto.

In un piccolo pentolino tostate i pinoli giusto un paio di minuti, sgranate la feta con le mani e unite le zucchine, il formaggio, le olive, i pinoli ed i filetti di acciuga in una insalatiera, irrorate con la marinata, mescolate bene e lasciate riposare una mezz’oretta prima di mangiare, in modo che tutta l’insalata si insaporisca per bene. Io ho inserito nella marinata anche un peperoncino rosso fresco tagliato a pezzetti, perchè il piccantino ci piace molto, ma non esagerate altrimenti coprirete il sapore delicato delle zucchine!

Enjoy!

scritto da on dolci e torte, preparazioni di base, ricette

94 commenti

meringhe-thumb

Ognuno ha un dolce che ama profondamente o di cui è veramente goloso, ecco le mie nipotine adorano le meringhe, ne mangerebbero vassoi interi così come ho qualche albume da consumare a casa sono un must! Adoro preparale per far felici loro e perchè lasciano un odore di zucchero nell’aria di casa per molto tempo che sembra proprio di essere in una fabbrica di dolci.

Oggi la ricetta di base che vi propongo è semplicemente questa, potrete preparale per mangiarle come piccoli biscotti, per decorare dolci o per preparare meringate o pavlove. La ricetta delle meringhe è una, a seconda della dimensione l’unica variante è il tempo di cottura, che aumenta con l’ingrandirsi delle meringhe stesse!

meringhe | meringues

ingredienti:

  • 150 gr di albumi lasciati un paio di giorni in una ciotola scoperta a temperatura ambiente per far evaporare parzialmente l’acqua.
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 150 gr di zucchero a velo
  • poche gocce di limone

Versare gli albumi in una ciotola capiente, iniziare a rompere i bianchi con lo sbattitore a bassa velocità, non appena si inizia a formare la schiuma iniziamo a versare lo zucchero semolato poco alla volta e qualche goccia di limone, aumentiamo pian piano la velocità fino al massimo mentre continuiamo a versare lo zucchero. Quando il composto è ben montato e lucido incorporiamo lo zucchero a velo setacciato con una spatola a mano seguendo il movimento dal basso verso l’alto. Formare le meringhe con una sac a poche o anche semplicemente con un cucchiaio in una teglia coperta di carta da forno.

Cuocere per 1 ora a 130°C con la porta socchiusa (inserite una presina nello sportello del forno o anche un cucchiaio di legno), e poi ancora 15/20 min a 150°C con lo sportello del forno chiuso. Lasciatele freddare bene e poi fatene l’uso che preferite! Io dopo aver formato tutte le meringhe, ne ho lasciato una metà semplicemente bianche, mentre un’altro vassoio l’ho spolverato di gocce di cioccolato e cocco disidratato…..ottime! Enjoy!

scritto da on dolci e torte, ricette

7 commenti

torta-gelato-ai-fichi-settembrini-thumb

Ad agosto a casa mia, ci sono diversi compleanni da festeggiare: mia cognata, mia sorella ed il mio terzo nipotino (nato quest’anno nel suo stesso giorno!), e la mamma del mio compagno!
È ovvio che per ognuna di queste occasioni amo preparare la torta per il festeggiato di turno ed ho sempre voglia di provare nuove idee e proporre nuove sapori, così quest’anno per festeggiare a sorpresa mia suocera ho preparato una torta gelato ai fichi settembrini.

torta-gelato-ai-fichi-settembrini

Conoscete tutti questa qualità di fichi, vero? Maturano tardivamente rispetto agli altri, sono piccini e dolcissimi!

Questo dolce freddo è semplice da preparare, con pochissimo zucchero aggiunto e squisito da mangiare! Se non avete uno stampo a cupola in silicone, potete utilizzare una ciotola foderata con pellicola, l’unico accorgimento è preparare il dolce con almeno un giorno d’anticipo per permettergli di solidificarsi e sformarlo anche in anticipo per riporlo di nuovo in congelatore fino al momento di gustarlo!

torta-gelato-ai-fichi-settembrini

ingredienti:

  • 500 gr di fichi maturi e spellati
  • 12 gr di gelatina in fogli
  • 350 ml di panna fresca
  • 5 tuorli
  • 20 gr acqua
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia

Mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda, frullate nel mixer la polpa dei fichi, prendetene qualche cucchiaio da mettere in un pentolino su fiamma bassa e riscaldare leggermente, unite la gelatina ben strizzata e fatela sciogliere, una volta pronto unite tutta la polpa insieme, aggiungete l’estratto di vaniglia e lasciate raffreddare.

Intanto montate la panna con lo zucchero a velo, e mettete da parte.
Mettete lo zucchero semolato con 20 gr di acqua sul fuoco fino a raggiungere 121°C, in un’altra ciotola iniziate a montare i tuorli, aggiungete lentamente lo sciroppo bollente e aumentate al massimo la velocità dello sbattitore fino a rendere il composto bello sodo e montato.

A questo punto unite il frullato di frutta ai tuorli montati usando una spatola, incorporate anche la panna montata e versate il tutto in uno stampo a forma di cupola.

Mettere in congelatore per almeno 8 ore.
Io l’ho preparato la sera prima della festa, verso l’ora di pranzo ho sformato e decorato con la frutta in piccoli pezzi e rimesso in congelatore. L’ho preso direttamente prima di mangiarlo e le more con i spicchi di fico fatti in piccoli pezzi si sono scongelati subito, se invece decidete di decorare con grossi pezzi di frutta allora fatelo all’ultimo momento.

Enjoy!