scritto da on antipasti e aperitivi, ricette, secondi piatti

4 commenti

crumble-salmone-thumb

Il salmone è un pesce che mi piace molto, e credo proprio che con il tempo troverete sul blog diverse ricette per cucinarlo! Per ora cominciamo con una ricetta molto semplice, di quelle che si possono preparare in anticipo e cuocere all’ultimo momento, come quando avete degli amici a cena e volete servire un piatto buono e gustoso senza sottrarvi per troppo tempo dalle chiacchiere in compagnia! Questo crumble con salmone e zucchine può essere preparato in un unica grande teglia oppure in cocottine monoporzione come ho fatto io, per questo vi lascio la ricetta con le dosi per 2 persone o porzioni! crumble con salmone e zucchine

ingredienti per 2 monoporzioni

  • 400 gr salmone fresco
  • 400 gr di zucchine romanesche
  • 1 limone (utilizzeremo buccia e succo, quindi prima di spremerlo lo grattiamo!)
  • 1 scalogno
  • 6 cucchiai di pangrattato
  • 40 gr burro
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • prezzemolo, timo, pepe e aglio in polvere
  • sale e olio

Per iniziare prendere il trancio di salmone fresco e sfilettarlo, eliminare la pelle e tutte le lische, una volta pulito tagliarlo a cubetti da 2 cm per lato e metterlo in un recipiente capiente. Prepariamo la marinatura con il succo del limone e l’olio extravergine emulsionandoli insieme con una frusta, quando è ben mescolato lo rovesciamo sul pesce, e lasciamo marinare per almeno un paio d’ore in frigorifero. È importante non usare sale in questo processo, altrimenti il salmone lascierà fuoriuscire i suoi liquidi e dopo la cottura in forno risulterà secco.

Ora tagliamo anche le zucchine a cubetti, facciamo soffriggere lo scalogno in padella, aggiungiamo le nostre zucchine e il timo essiccato, aggiustiamo di sale e saltiamo  per qualche minuto lasciando le zucchine abbastanza croccanti. Per il crumble utilizziamo un recipiente in cui mescolare insieme: la buccia messa da parte del limone, il pangrattato, il prezzemolo tritato finemente, il parmigiano, un pizzico di aglio in polvere (se vi piace!), il pepe ed il sale. Facciamo sciogliere su fiamma debole il burro e lo rovesciamo sul crumble impastandolo bene con le mani, dobbiamo ottenere tante grosse briciole.

A questo punto i nostri ingredienti sono tutti pronti, saliamo il salmone e lo mescoliamo alle zucchine, dividiamo il preparato in 2 cocottine di coccio per il forno e copriamo con il composto di pangrattato. Scaldiamo il forno a 200° e una volta caldo inforniamo per circa 30 minuti. Il salmone e le zucchine rimarranno morbidi in contrasto con il crumble in superficie che invece resterà bello croccante e profumato…abbinato ad un buon Traminer fresco è perfetto!

Enjoy!

scritto da on dolci e torte, ricette

256 commenti

drizzle-cake-thumb

Anche i dolci, quelli morbidi, per la colazione o per uno spuntino, hanno bisogno di un pizzico di freschezza in questo periodo dell’anno, così sono andata alla ricerca di un cake al limone e semi di papavero che aveva catturato la mia attenzione (vista la mia passione per il limone!) su un numero di qualche tempo fa di un magazine di cucina inglese, che raccoglieva ricette leggere e con poche calorie a porzione!

Una volta ritrovata la ricetta è stato velocissimo realizzarla, ho impiegato solo 10 minuti, mentre il forno arrivava a temperatura ho avuto il tempo giusto per preparare l’impasto!

Il sapore deciso del limone in contrasto con la glassa zuccherina è davvero gustoso, e poi rimane molto soffice, profumato e non eccessivamente dolce…io lo adoro!
cake al limone con semi di papavero

ingredienti:

  • 100 ml olio di semi di girasole
  • 180 gr farina 00
  • 2 tsp/cucchiaini di lievito per dolci
  • 180 gr zucchero
  • 25 gr semi di papavero
  • 4 uova
  • Zeste e succo di 3 limoni biologici (se sono grandi ne basternno anche 2)

per la glassa:

  • 75 gr di zucchero al velo
  • 6 cucchiaini di limoncello

Facciamo scaldare il forno a 170°. Setacciare insieme tutti gli ingredienti secchi: farina, lievito, zucchero e semi di papavero.
In un’altro recipiente mettiamo l’olio, i tuorli d’uovo, le bucce grattate (solo la parte gialla, altrimenti il bianco conferirà un sapore amarognolo alla torta),  il succo dei limoni e con una frusta elettrica sbattiamo per un paio di minuti.
Infine aggiungiamo gli ingredienti secchi al composto mescolando bene, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
A questo punto montiamo i bianchi a neve e una volta pronti li uniamo al resto con una spatola, seguendo il classico movimento dal basso verso l’alto.
Imburriamo o utilizziamo sempre l’olio di semi per ungere uno stampo a forma di ciambella, e lo riempiamo. Inforniamo a 170° per 35/40 min, fino a che
è ben dorato in superficie.
Togliamo la Ciambella dal forno e lasciamola ferma per dieci min. poi rovesciamola su una gratella e lasciamola raffreddare definitivamente.

Nel frattempo prepariamo la glassa semplicemente unendo il limoncello allo zucchero e sbattendo energicamente con un cucchiaino fino ad avere una glassa liscia e omogenea, senza grumi. Quando la ciambella sarà fredda coliamo sulla superficie della torta con il cucchiaino la nostra glassa e la lasciamo rapprendere per qualche minuto, il nostro cake al limone con semi di papavero è pronto per essere gustato!
cake al limone con semi di papavero
cake al limone con semi di papaveroEnjoy!

read the recipe in English: Lemon drizzle cake

scritto da on contorni, ricette, secondi piatti

Nessun commento

zucchine-ripiene-alla-ricotta

Credo che sia ufficialmente arrivato “il caldo” qui a Roma e con questo clima c’è bisogno di star leggeri e magari trovare un piatto per la cena che non richieda troppo tempo davanti ai fornelli, che ahimè in questo periodo perdono un pochino di fascino per il calore!!
Ecco una ricetta per le zucchine ripiene alla ricotta semplice e light ma ricca di gusto grazie ad una ricotta di buona qualità e al profumo leggero di limone e noce moscata che rendono questo piatto speciale.

Io le ho preparate al rientro dal lavoro ed eravamo a tavola in un battibaleno, l’unica accortezza è stata mettere la ricotta a sgocciolare in un colapasta al mattino prima di uscire di casa!

zucchine-ripiene-alla-ricotta

Ingredienti

  • 5 zucchine romanesche non troppo piccole
  • 250gr ricotta fresca ben sgocciolata
  • 2 scalogni
  • 4 cucchiai di parmigiano
  • buccia grattata di mezzo limone
  • pangrattato
  • sale, olio extravergine d’oliva e noce moscata

Per prima cosa lavare le zucchine e dividerle in 2 per la lunghezza.
Se la zucchina non è dritta ma ricurva, tagliatela senza seguire la curva con la lama, così che possa rimanere dritta sul fondo del tegame (01-02).

tagliare le zucchine
Con l’apposito attrezzo scaviamo il centro delle zucchine, in modo da ottenere tante barchette.
Facciamo a cubetti la parte bianca scavata via, tritiamo finemente lo scalogno e facciamolo soffriggere in padella, non appena diventa dorato aggiungiamo i cubetti di zucchina e saltiamo per qualche minuto, diamo una grattatina di noce moscata, aggiungiamo la scorza di limone e aggiustiamo di sale.
Una volta cotto, togliamo dal fuoco e uniamo la ricotta e 2 cucchiai di parmigiano, mescoliamo il nostro ripieno con una forchetta in modo da ottenere una crema omogenea.
Ora saliamo l’interno delle zucchine e lo riempiamo con il composto di ricotta, copriamo una teglia con carta da forno e le disponiamo una vicino all’altra, cospargiamo con il pangrattato e i 2 cucchiai di parmigiano rimanenti, diamo un giro d’olio e inforniamo il tutto per 35/40 min a 220 gradi.

Enjoy!

pan brioche

giu
2012
12

scritto da on lievitati, ricette

5 commenti

pan brioche

Fosse per me ogni giorno preparerei un nuovo dolce per la colazione: biscotti, crostate, brioche, cornetti…..purtroppo se non voglio rischiare di lievitare anche io devo limitare le mie colazioni preferite al weekend e lasciarmi coccolare nelle restanti mattine da dolcetti meno calorici ma altrettanto gustosi!
Nella quotidianità ho quindi optato per fette biscottate fatte in casa o per il pan brioche di Adriano (se cercate ricette di leivitati in retecon lui non si può sbagliare!), che rimane morbidissimo per lungo tempo se conservato in un sacchetto o in un contenitore ermetico. Spalmato con un velo di marmellata o miele è davvero ottimo per iniziare la giornata!
pan brioche

Ingredienti poolish (la sera prima):

  • 150 gr di latte intero freddo
  • 75 gr di farina di manitoba
  • 6 gr di lievito
  • buccia grattata di mezzo limone

Mettiamo tutti gli ingredienti in un contenitore ermetico, li mescoliamo e chiudiamo. Trasferiamo in frigo fino al giorno successivo.

Ingredienti:

  • 350gr di farina forte (250 manitoba e 100 di 00)
  • 50gr di zucchero
  • 75gr di burro
  • 1 tuorli ed 1 uovo
  • 6gr di sale
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3gr di lievito

 per la lucidatura

  • 1 uovo battuto con un cucchiaio di latte ed un pizzico di sale

Il mattino successivo tiriamo fuori il poolish dal frigo e teniamolo mezz’ora a temperatura ambiente e poi altri trenta minuti nel forno a 30°.

Prepariamo anche un lievitino nella ciotola dell’impastatrice, con il latte in cui scioglieremo il lievito, un cucchiaio di farina presa dal totale e copriamo con un piatto.

Trascorsa l’oretta uniamo il poolish al lievitino, aggiungiamo un terzo della farina e impastiamo con il gancio, quando si avvolge uniamo il sale (aumentiamo poco la velocità max 1.5), poi in 2 volte le uova e lo zucchero con insieme la vaniglia, alternati alla farina, di cui lasciamo da parte solo 2-3 cucchiai.

Quando l’impasto torna a incordarsi sul gancio iniziamo ad aggiungere il burro in piccoli pezzi, uno alla volta fino ad assorbimento, in ultimo uniamo la farina tenuta da parte, e lasciamo incordare bene. Sigilliamo il contenitore con pellicola e lasciamolo a riposo per circa 3 ore.

Quando ha triplicato il volume, lo stendiamo in un rettangolo, diamo le pieghe tipo 1 (A), arrotoliamolo stretto per il lato lungo come il nostro stampo, lo inseriamo al suo interno, lo lucidiamo con il pennello e lo copriamo ancora con la pellicola, quando arriva subito sopra  al bordo accendete il forno e fatelo scaldare a 170°, spennellate nuovamente la superficie e infornate per 35 minuti.

Se si colora troppo in fretta coprite con un foglio di carta di alluminio e continuate la cottura il tempo esatto.

Enjoy!
pieghe tipo 1 di sovrapposizione

scritto da on primi piatti, ricette

Nessun commento

lasgna pesto patate e fagiolini

Una delle motivazioni che mi ha spinto a creare questo blog, è stata anche la possibilità di utilizzarlo come un vero e proprio quaderno di ricette e appunti di cucina. Molte volte mi capita che un amico o ospite che mangia i miei piatti mi chieda la ricetta per poterli replicare, se è una preparazione presa da uno dei blog che seguo nessun problema, invio una mail con il link ed il gioco è fatto; mentre se si tratta di una mia ricetta, una di quelle che faccio a memoria o che prendo da riviste e libri, ecco che diventa un problema perchè non ho mai avuto la costanza di segnarle o scriverle per poterle condividere.

Questa ricetta la dedico alla mia cara amica Matzu, la bella Silvia, che finalmente avrà quantità ed ingredienti di queste lasagne al pesto con patate e fagiolini, che aspetta da un bel pò di tempo!

lasgna pesto patate e fagiolini

ingredienti (per 3 monoporzioni)

  •  225 g di pasta all’uovo per lasagne (3 sfoglie per porzione)
  • 120 g di pesto
  • 400 g circa di besciamella*
  • 2 patate rosse medie (335 g con la buccia)
  • 150 g fagiolini lessi
  • 1 fiordilatte da 150 g
  • una manciata di pinoli
  • olio extravergine d’oliva, olio per friggere, sale e una spolverata di parmigiano

Come primo passo prepariamo le patate, una volta pelate le laviamo e le asciughiamo con cura e le tagliamo in sfoglie sottili per il lato lungo. Copriamo il fondo di una padella con l’olio di semi e quando è ben caldo cuociamo le patate su entrambi i lati, una volta dorate le mettiamo da parte su carta assorbente per fritti.

In una pentola capiente mettiamo l’acqua salata per sbollentare la pasta all’uovo, raggiunto il bollore inseriamo le sfoglie e le cuociamo solo per un minuto; tiriamole fuori e stendiamole separate su di un canovaccio pulito.

Miscelare insieme il pesto e la besciamella con la frusta, tenendo da parte solo 3 cucchiaini di pesto assoluto.

Tagliare la mozzarella a dadini, salare i fagiolini e in un pentolino tostare i pinoli.

Bene, a questo punto tutti i nostri ingredienti sono pronti e possiamo comporre i strati della lasagna!

Mettiamo un filo di extravergine sul fondo delle cocottine, poi un cucchiaio di salsa di pesto e besciamella, e subito il primo strato di pasta. Continuiamo con altra salsa, distribuiamo una parte di fagiolini e mozzarella, copriamo con il secondo strato di pasta. Ancora un pochino di besciamella e sopra componiamo uno strato omogeneo di patate, distribuiamo un pò di mozzarella e chiudiamo con l’ultima sfoglia.  Cospargiamo l’ultima parte di salsa, e distribuiamo un pò di fagiolini, della mozzarella, i pinoli tostati e una fetta di patata, diamo una spolverata di parmigiano ed infine lasciamo cadere delle gocce del pesto assoluto tenuto da parte, inforniamo 15/20 minuti a 200 gradi.

Enjoy!

*per la besciamella

  • 30 g di burro
  • 30 g di farina
  • 350 ml di latte fresco intero
  • sale e noce moscata

Mettiamo a scaldare in un pentolino il latte, nel frattempo in un altra pentola sciogliamo il burro con la farina a fiamma bassa e giriamo con la frusta fino a che diventa leggermente dorato, a questo punto aggiungiamo il latte caldo e portiamo a bollore, sempre con fiamma bassa e lasciamo sobbollire per circa 3/4 min. Saliamo, aggiungiamo un pizzico di noce moscata, e spegniamo il fuoco.

lasagne al pesto patate e fagiolini - interno