pan brioche

giu
2012
12

scritto da on lievitati, ricette

5 commenti

pan brioche

Fosse per me ogni giorno preparerei un nuovo dolce per la colazione: biscotti, crostate, brioche, cornetti…..purtroppo se non voglio rischiare di lievitare anche io devo limitare le mie colazioni preferite al weekend e lasciarmi coccolare nelle restanti mattine da dolcetti meno calorici ma altrettanto gustosi!
Nella quotidianità ho quindi optato per fette biscottate fatte in casa o per il pan brioche di Adriano (se cercate ricette di leivitati in retecon lui non si può sbagliare!), che rimane morbidissimo per lungo tempo se conservato in un sacchetto o in un contenitore ermetico. Spalmato con un velo di marmellata o miele è davvero ottimo per iniziare la giornata!
pan brioche

Ingredienti poolish (la sera prima):

  • 150 gr di latte intero freddo
  • 75 gr di farina di manitoba
  • 6 gr di lievito
  • buccia grattata di mezzo limone

Mettiamo tutti gli ingredienti in un contenitore ermetico, li mescoliamo e chiudiamo. Trasferiamo in frigo fino al giorno successivo.

Ingredienti:

  • 350gr di farina forte (250 manitoba e 100 di 00)
  • 50gr di zucchero
  • 75gr di burro
  • 1 tuorli ed 1 uovo
  • 6gr di sale
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3gr di lievito

 per la lucidatura

  • 1 uovo battuto con un cucchiaio di latte ed un pizzico di sale

Il mattino successivo tiriamo fuori il poolish dal frigo e teniamolo mezz’ora a temperatura ambiente e poi altri trenta minuti nel forno a 30°.

Prepariamo anche un lievitino nella ciotola dell’impastatrice, con il latte in cui scioglieremo il lievito, un cucchiaio di farina presa dal totale e copriamo con un piatto.

Trascorsa l’oretta uniamo il poolish al lievitino, aggiungiamo un terzo della farina e impastiamo con il gancio, quando si avvolge uniamo il sale (aumentiamo poco la velocità max 1.5), poi in 2 volte le uova e lo zucchero con insieme la vaniglia, alternati alla farina, di cui lasciamo da parte solo 2-3 cucchiai.

Quando l’impasto torna a incordarsi sul gancio iniziamo ad aggiungere il burro in piccoli pezzi, uno alla volta fino ad assorbimento, in ultimo uniamo la farina tenuta da parte, e lasciamo incordare bene. Sigilliamo il contenitore con pellicola e lasciamolo a riposo per circa 3 ore.

Quando ha triplicato il volume, lo stendiamo in un rettangolo, diamo le pieghe tipo 1 (A), arrotoliamolo stretto per il lato lungo come il nostro stampo, lo inseriamo al suo interno, lo lucidiamo con il pennello e lo copriamo ancora con la pellicola, quando arriva subito sopra  al bordo accendete il forno e fatelo scaldare a 170°, spennellate nuovamente la superficie e infornate per 35 minuti.

Se si colora troppo in fretta coprite con un foglio di carta di alluminio e continuate la cottura il tempo esatto.

Enjoy!
pieghe tipo 1 di sovrapposizione

Tags: , , ,

5 commenti

  1. Mimmi
  2. lilla
  3. Johne689

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento